• Gianfranco Catullo

Le fotografie di matrimonio in luce ambiente (pubblicato su Nozzeclick)



Gianfranco Catullo ci apre le porte al mondo della fotografia in luce ambiente per le fotografie di matrimonio. La luce protagonista delle fotografie, in presenza o in assenza, per rendere ogni istante fermato in un click magico. Abbiamo sottoposto tre domande al famoso fotografo esperto di questo stile fotografico.
In cosa consiste la fotografia in luce ambiente?
Quando si parla di fotografia in luce ambiente si intende l’uso da parte del fotografo della sola luce naturale presente sulla scena, senza l´ausilio di flash o faretti. È una tecnica che si una nel teatro, durante i concerti, dove l’uso del flash non è consentito nella maggior parte dei casi. È una tecnica difficile perché implicala necessità di fotografare soggetti in rapido movimento con la sola luce naturale ma l´effetto che ne risulta è estremamente morbido, naturale e accattivante. Per ottenere degli ottimi risultati Gianfranco Catullo utilizzano obiettivi specialistici molto luminosi (tipicamente con apertura da f/2.8 fino a f/1.2) e macchine fotografiche professionali che ci permettano di scattare ad altissime sensibilità con rumore digitale trascurabile (n.d.r. il rumore è equivalente alla "grana" delle pellicole analogiche).
E il flash?
Il flash non è del tutto escluso, in situazioni particolarmente avverse viene utilizzato il "flash di rimbalzo": indirizziamo cioè la testa del flash verso una superficie riflettente, come ad esempio una parete, per ottenere una luce diffusa che non generi ombre e che risulti molto simile a quella dell´ambiente circostante. Altre volte può essere comandato a distanza e posizionato lontano dalla macchina fotografica per creare effetti suggestivi di controluce per foto di tipo fine art. Fotografare invece con il "flash diretto" evidenzia le imperfezioni della pelle e rende i contorni del viso duri e spesso poco gradevoli. Al contrario, la fotografia in luce ambiente, usato tra l´altro dai più noti fotografi americani, permette di ritrarre il lato estetico migliore dei soggetti garantendo immagini plastiche, naturali, morbide e reali. Questa tecnica è una delle tecniche di fotogiornalismo di matrimonio, più vicino alle tecniche della carta stampata, dove l’obiettivo è quello di rappresentare al meglio un evento come il matrimonio e tutte le espressioni e le sensazioni che vivono gli sposi e gli invitati in questa particolare ed irripetibile occasione.
Quale matrimonio si addice di più a questo stile?
Nonostante ogni matrimonio sia adatto ad essere ripreso con questa tecnica fotografica, soltanto i soggetti naturalmente in movimento e in situazioni spontanee possono privilegiarne appieno. Il matrimonio ideale è pertanto caratterizzato da sposi che non hanno voglia di mettersi in posa, da invitati propensi al divertimento e al ballo, tanti bambini, ambientazioni naturali, situazioni fuori dagli schemi e, perchè no, dalle candele che illuminano le ultime fasi della festa. Così si può certamente ottenere un risultato assolutamente privo di forzature e che valorizza un magnifico reportage matrimoniale.
Le location migliori?
Le location ideali per questo tipo di servizio fotografico di matrimonio sono tutti i luoghi in cui gli sposi si muovono in modo naturale e spontaneo, in Italia e all´estero. Tuttavia i monumenti e le magnifiche ville di Roma e Milano sono tra le location preferite per questo stile, come anche posti unici come Matera con i suoi Sassi, e tutti i luoghi suggestivi e romantici dove i fotografo di matrimonio che lavorano in luce ambiente riscono a scattare un reportage matrimoniale suggestivo e inusuale.

#gianfrancocatulloweddingphotographerrome #weddinginitaly #fotografomatrimoniomatera

4 views

As seen on:

TheKnot.jpg